L’ALGORITMO DI LINKEDIN

Dopo aver pagato $ 26 miliardi per la piattaforma di social media nel 2016,

Microsoft ha sviluppato in modo progressivo i suoi servizi di marketing su

LinkedIn (e non accenna a fermarsi).

L’obiettivo del colosso della tecnologia mira a far rimanere più tempo possibile all’interno della piattafroma i 500 milioni di utenti.

In che senso?

Il problema principale di Linkedin è il tempo di permanenza all’interno, poiché dati alla mano solo un quarto di questi si impegna a creare mensilmente contenuti di valore su LinkedIn.

Il colosso Microsft ha deciso di ovviare a questo problema offrendo un cambio di algoritmo che incentivasse la lead generation.

Come funziona l’algoritmo

di LinkedIn?

1. L’algoritmo premia i contenuti nativi.

Perciò niente contenuti che rimandano al tuo sito, blog, al canale youtube, e/o contenuti caricati tramite link.

2. Proprio come Facebook e Instagram , l’algoritmo LinkedIn dà la priorità ai

contenuti che molto probabilmente troverai pertinenti e con cui interagisci

rispetto ai contenuti più recenti.

Usa sempre una call to action finale sui tuoi post che invitano all’interazione e sfrutta gli hashatag per categorizzare il tuo account.

Algortimo e contenuti quando e quanto postare?

A differenza degli altri social, ad oggi Linkedin non premia chi posta più volte al

giorno tutti i giorni.

Perciò non è necessario pubblicare 20 volte al giorno per rimanere in cima.

L’algoritmo di LinkedIn in realtà favorisce

programmi di pubblicazione “naturali” perciò i tuoi post potrebbero effettivamente essere penalizzati per la pubblicazione ogni giorno esattamente alla stessa ora.

Ti consiglio una strategia di contenuti di 2 massimo 3 volte a settimana ad orari
diversi.

Ora analizziamo nel dettaglio l’algoritmo di Linkedin:

Analizzando l’algoritmo vediamo come, i contenuti vengano classificati in base, alla reputazione del tuo account.

Perciò Linkedin premia profili autorevoli.

Come essere riconosciuto come un profilo autorevole da Linkedin?

1. Se i tuoi post non contengono rimandi esterni

Abbiamo già specificato quanto sia importante per Linkedin il tempo di permanenza

2. Social Selling Index sopra la media

Puoi calcolare gratuitamente il tuo social selling index (digita su google linkedin business social selling index)

3. Tempo di permanenza delle persone sul tuo post

4. Numero di interazioni sul tuo post

5. Numero di collegamenti in target

6. Commenti di valore sui post di persone in target

La value proposition di Linkedin è offrire un social per

ottimizzare al massimo la propria autority.

Commentare con contenuti di valore ti permetterà di:

1. Farti notare dalla persona a cui hai commentato e dalla rispettiva cerchia di contatti ( e non solo)

2. Nel momento in cui il tuo commento riceve diversi apprezzamenti e commenti indirettamente riceverai, lead interessati al tuo servizio + un riconoscimento di autority dal social stesso.

Contenuti che piacciono all’algoritmo di Linkedin:

Come abbiamo già specificato precedentemente, Linkedin non premia la quantità di contenuti ma la qualità di quest’ultimi.

Ma che cos’è per Linkedin un contenuto di qualità?

Ecco un elenco di attività che ti aiuteranno a ottenere una maggiore awareness e conversione dei tuoi lead grazie ai tuoi contenuti:

1. Contenuto coerente con il tuo profilo,

(quando crei il tuo profilo, Linkedin ti chiede di cosa ti occupi, ecc, perciò rincontrolla i vari settaggi del tuo profilo)

2. Profilo non contrassegnato come spam.

Gli utenti hanno la possibilità di contrassegnare come spam un profilo, un contenuto ecc

3. Contenuti di bassa qualità.

Un profilo che pubblica tanti contenuti ogni giorno, che usa programma di

scheduling, o contenuti che rimandano a link esterni vengono visti come

contenuti di bassa qualità.

4. Mi piace, condivisioni, e commenti lunghi.

Un alto coinvolgimento dei tuoi post aumentano il trust dei tuoi commenti.

5. Commenti secondari lunghi.

Una risposta articolata ad un commento sotto un tuo post che genera un dibattito porta ad aumentare notevolmente il trust del tuo profilo.

Inoltre l’algortimo di Linkedin da una sorta di punteggio al tuo post, e deciderà se e quanto spingerlo.

Come viene assegnato questo punteggio?

In TIPO di interezione ATTENZIONE non ho detto quantità di interezione, la quantità viene dopo.

0,5 punti: Se una persona clicca su guarda di più

1 punto: Se mette LIKE

2 punti: Se commenta

3 punti: Se condivide.

Capite quanto è importante riuscire a far commentare e condividere i post?

 

LINKEDIN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Giovanni Saladino P Iva 03667350791

Privacy Policy